Blog: http://GERONIMO.ilcannocchiale.it

SICUREZZA - EBBREZZA - NUOVE REGOLE

 

Articolo 186 c.d.s. - Decreto 30 Luglio 2008 del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali: Disposizioni urgenti modificative del codice della strada per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione

OBBLIGHI DEI TITOLARI E GESTORI DEI LOCALI

- I titolari e gestori dei locali ove si svolgono, con qualsiasi modalità ed in qualsiasi orario, spettacoli o altre forme di intrattenimento, congiuntamente all’attività di vendita e somministrazione di bevande alcoliche (per esempio: pub, discoteche, bar e ristoranti muniti di specifica abilitazione all’esercizio anche di attività musicali e di spettacoli dal vivo, concerti ed eventi assimilabili) devono esporre all’entrata, all’interno ed all’uscita dei locali le tabelle integralmente riportate nell’allegato A, che riproducono:
1) la descrizione dei sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolemica nell’aria alveolare espirata;
2) le quantità, espresse in centimentri cubici, delle bevande alcoliche più comuni che determinano il superamento del tasso alcolemico per la guida in stato di ebbrezza, pari a 0,5 grammi per litro, da determinare anche sulla base del peso corporeo.

- Il D.M. in oggetto ha precisato ulteriormente che le modalità di esposizione, la grandezza dei caratteri e l’uso eventuale di immagini devono garantire la piena visibilità e leggibilità delle tabelle che potremmo definire “etiliche”. In particolare le tabelle informative dovranno essere ben visibili e chiaramente leggibili. Per questo motivo andranno privilegiate zone illuminate, caratteri di stampa chiari ed una formulazione grafica che agevoli la lettura delle indicazioni.

- Inoltre i titolari e gestori di locali dovranno formare il personale operante sulle finalità delle tabelle informative sensibilizzandoli per una somministrazione responsabile dell’alcol ai clienti, per aiutarli alla comprensione delle tabelle e ancor prima per far loro capire l’utilità di adottare i comportamenti suggeriti.

Si precisa che le indicazioni relative alle misure che possono essere adottate dai titolari e gestori dei locali allo scopo di favorire la lettura, la corretta comprensione ed il concreto uso delle tabelle da parte degli utenti sono riportate a titolo esemplificativo.
 Ai sensi del comma 3 dell’art. 6 D.L. 117/07 (1) infatti viene sanzionato esclusivamente l’inosservanza dell’obbligo di esporre all’entrata, all’interno ed all’uscita dei locali le tabelle informative.
E’ prevista la sanzione della chiusura del locale da 7 a 30 giorni, secondo la valutazione dell’autorità competente. Pertanto gli operatori che accertino tale violazione dovranno redigere apposita, dettagliata, relazione di servizio da inoltrare all’Ufficio Commercio. Tale relazione, a cura dell’U.O.S. Polizia Commerciale, verrà inoltrata senza ritardo al Servizio Attività Economico Commerciali per i provvedimenti di competenza.

Si ricorda, per completezza, come lo stesso art. 6 D.L. 117/07 imponga anche l’interruzione della somministrazione di bevande alcoliche dopo le 2 di notte (stessa sanzione legata alla chiusura del locale) e come sia vietata, ai sensi dell’articolo 689 del Codice Penale, la somministrazione di bevande alcoliche ai minori degli anni 16 od a infermi di mente ed, ai sensi dell’art. 691 C.P., la somministrazione di bevande alcoliche a persona in manifesto stato di ubriachezza.   

Pubblicato il 13/10/2008 alle 7.59 nella rubrica sicurezza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web